Navigation

L'Europa secondo Scola e Cacciari

L'arcivescovo di Milano e il filosofo veneziano si sono confrontati all'Università della Svizzera italiana su crisi di identità e immigrazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 giugno 2016 - 21:08

Del Vecchio Continente, confrontato con delle vere emergenze come quelle dell'immigrazione e del terrorismo, si sente parlare in ogni programma informativo. Ma ieri sera ne hanno discusso all'auditorium dell'Università della Svizzera italiana a Lugano un eminente teologo, l'arcivescovo di Milano Angelo Scola, e il noto filosofo veneto Massimo Cacciari. Due personalità che si sono confrontate sulla crisi di valori che sta vivendo l'Europa e di cui hanno fornito la loro particolare interpretazione.

Partecipa alla discussione!

I contributi devono rispettare le nostre condizioni di utilizzazione.
Ordina per

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.